News


  
>
Determina a Contrarre per fornitura in opera di un nuovo gruppo polivalente
  
>
Determina di aggiudicazione fornit. di azoto liquido, gas tecnici e miscele di gas - CIG: 7677551383
  
>
Determina di aggiudicazione fornitura ed inst. di un sistema cromatografico HPLC - CIG: 7686780386
  
>
Avviso pubblico per assegnaz. di 1 incarico di collab. per attivita' di carattere tecnico-ammin.
  
>
Esito - Avviso pubblico per assegnazione di 1 incarico di collab. per attivita' di laboratorio
  
>
Avviso pubblico per assegnaz. di 1 incarico di collaborazione per attivita' di laboratorio
  
>
BioInItaly National Roadshow - 6 febbraio 2019 ore 10:00
  
>
Esito - Avviso pubblico per assegnaz. di 2 incarichi a favore di personale di ricerca
  
>
Esito - Procedura per l’acquisto di reagenti per le attiv. di diagnost. del CEINGE CIG 766092072C
  
>
Esito - gara esecuzione servizio assistenza tecnica biennale per 2 sequenziatori
  
>
Esito - Procedura per l’acquisto di reagenti per le attiv. di diagnost. del CEINGE CIG 7660929E97
  
>
Esito - gara per esecuzione di lavori area del corpo parcheggi
  
>
Esito - Procedura per l’acquisto di reagenti per le attiv. di diagnost. del CEINGE CIG 7617034F4A
  
>
Esito - procedura negoziata servizio prelievo, trasporto, trattamento dei rifiuti speciali
  
>
Esito - Avviso pubblico per assegnazione di 1 incarico di collab. per attivita' di servizio
  
>
Esito - Avv. pubbl. per assegn. di 1 inc. di collab. per att. di serv. Facility Anatomia Patologica
  
>
Esito - Avv. pubbl. per assegn. di 1 inc. di collab. per att. di serv. Facility Anatomia Patologica
  
>
Esito - Avv. pubbl. per ass. di 1 inc. di coll. per att. di ric. nel campo delle riniti allergiche
  
>
Avviso per acqu. di candidat. per 1 inc. di collab. per att. di supporto alle proced. di accr./cert.
  
>
Avviso pubblico per assegnaz. di 2 incarichi a favore di personale di ricerca
  
>
Esito - Avviso pubbl. per assegn. di 3 inc. di collab. per attivita' amministrativo-gestionale
  
>
Esito - Avviso pubbl. per assegn. di 1 inc. di collab. per att. di ricerca
Home arrow Bandi e Gare arrow Gare arrow Avviso esplorativo per la fornituradi n. 2 spettrometri di massa SCIEX 4500 Triple Quad
Avviso esplorativo per la fornituradi n. 2 spettrometri di massa SCIEX 4500 Triple Quad Stampa E-mail

Avviso Esplorativo

CEINGE Biotecnologie Avanzate SCarl

 

CEINGE Biotecnologie Avanzate SCarl – Ufficio Acquisti & Gare - Via G. Salvatore, 486 - 80145 Napoli – Tel. 0813737734 – Pec: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo , sito internet www.ceinge.unina.it

 

Oggetto: avviso esplorativo per la fornitura di n. 2 spettrometri di massa SCIEX 4500 Triple Quad per lo Screening neonatale Esteso di malattie Metaboliche Ereditarie, dotati di generatore di azoto, campionatore automatico, HPLC, software di gestione ed acquisizione dati.

 

Motivazione dell’affidamento con procedura negoziata senza la previa pubblicazione di un bando:

attrezzatura con carattere di infungibilità ed unico operatore in grado di fornire l’attrezzatura indicata.

 

Denominazione operatore economico individuato: AB Sciex s.r.l. – Via Montenapoleone, 8 – 20121 Milano (MI)

 

Costo unitario presunto: € 350.000,00

 

Questo Centro intende avviare una consultazione allo scopo di informare il mercato circa le proprie intenzioni di acquisto di n. 2 spettrometri di massa SCIEX 4500 Triple Quad per lo Screening neonatale Esteso di malattie Metaboliche Ereditarie, dotati di generatore di azoto, campionatore automatico, HPLC, software di gestione ed acquisizione dati, invitando gli operatori economici a suggerire e dimostrare la praticabilità di soluzioni alternative a quelle che attualmente inducono a ritenere l’esistenza di un unico operatore idoneo.

Il presente avviso è finalizzato alla verifica dell’esistenza di altri operatori economici fornitori aventi specifiche tecniche equivalenti sotto il profilo funzionale e tecnico.

La suddetta strumentazione è necessaria al laboratorio di screening neonatale esteso per eseguire le analisi dei metaboliti marcatori delle patologie inserite nel pannello di screening obbligatorio come da Decreto del Ministero della Salute del 13/10/2016.

 

Per le attrezzature indicate le motivazioni di infungibilità sono quelle riportate di seguito:

 

  • Sistema di interfacciamento e ionizzazione a pressione e temperatura ambiente Turbo-V;
  • Tale sorgente, può alloggiare la “sonda” Elettrospray, sistema assistito pneumaticamente, in grado di operare con flussi da 5 mL/min a 3mL/min grazie alla sua caratteristica di esprimere la propria resa di ionizzazione come “quantità dipendente”. Ciò significa che l’aumento di flusso comporta un incremento della sensibilità. Tale sonda è posta ortogonalmente rispetto all’orifizio di entrata rendendo l’analizzatore immune da sovraccarichi dovuti ad eventuali flussi cromatografici copiosi;
  • La sorgente si tramuta in camera di ionizzazione APCI grazie all’apposita “sonda”, sostituibile rapidamente rispetto a quella ESI e posta in un alloggiamento in ceramica al fine di aumentarne l’inerzia chimica, robustezza e pulizia. Nella ceramica è immersa una resistenza elettrica che è in grado di riscaldare in modo differenziato la ceramica stessa al fine di ottimizzare la vaporizzazione dell’eluato cromatografico. Ciò grazie ad una zona a  temperatura più alta all’inizio del probe per fare vaporizzare l’eluato nebulizzato ancora in forma liquida, ed una zona a temperatura più bassa nella parte finale quando la nebbia si è già trasformata in vapore evitando così una eventuale termodegradazione degli analiti in esame. Questa sorgente grazie alla sua nuova concezione è in grado di accettare flussi da 50 μL/min fino a 3 mL/min;
  • Possibilità di regolazione di entrambe le sorgenti secondo i tre assi X, Y e Z senza necessità di essere smontate;
  • L'isolamento tra la parte a pressione atmosferica e quello a pressione ridotta, è a coltre di gas in contro corrente, denominato  anche Curtain Gas;
  • Interfaccia conica costruita in ceramica e molibdeno al fine di aumentare l’inerzia chimica con conseguente rimarchevole aumento del numero di campioni analizzabili senza dover pulire lo strumento;
  • Il QJet, è una guida ionica posta dietro l’orifice plate, il cui compito è quello di massimizzare la focalizzazione degli ioni prima del loro ingresso nel Q0 e questo sempre a vantaggio della sensibilità.(U.S. patent numbers 7,256,395 and 7,259,371);
  • Sistema ad alta pressione di focalizzazione degli ioni costituito da una guida ionica quadrupolare (Q0) senza utilizzo di lenti aggiuntive. Questo sistema consente il “cooling” degli ioni (raffreddamento e riduzione della energia cinetica degli ioni transienti verso una regione ad alto vuoto a tutto vantaggio della sensibilità e dell’elevata trasmittanza verso il Quadrupolo di analisi). La presenza di gas all’interno della guida ionica consente una migliore ed immediata focalizzazione degli ioni a tutto vantaggio della sensibilità;
  • I quadrupoli di analisi, sono costruiti in ceramica rivestita d’oro. L’utilizzo di questi materiali è fondamentale per rendere le barre del quadrupolo di analisi indeformabili e resistenti alla deriva termica, quando alimentate dalle correnti “RF” e “DC” (beneficio: grande stabilità della taratura in massa);
  • Cella di collisione quadrupolare curva ad alta pressione LINACÔ (acronimo sta per Linear Accellerator), che elimina i problemi di cross-talk ed aumenta la sensibilità in MS/MS. Questa cella di collisione, dal rivoluzionario disegno, consente di eliminare completamente il fenomeno di isterisi conosciuto come “Cross-Talk” quando si lavora in MRM con frammenti comuni generati da precursori diversi e consente una elevata risoluzione in “Precursor Ion Scan” anche con tempi di acquisizione ristretti (U.S. patent numbers  5,847,386 and 6,111,250);
  • Possibilità di acquisire successivamente un upgrade opzionale da Triplo Quadrupolo a Trappola Ionica Lineare (Qtrap);
  • Velocità di scansione pari a 12.000,00 amu/sec in modalità Triplo Quadrupolo  (e fino a 20.000 amu/sec in modalità Trappola Ionica Lineare);
  • Lo spettrometro è in grado di passare dalla modalità di ionizzazione positiva a quella in negativo in 50 ms;
  • Sistema Venturi per l’aspirazione dei solventi e analiti confinati nella sorgente di ionizzazione. Questo sistema ha un nuovo disegno che include un sistema di drenaggio a pressione negativa  il cui compito fondamentale è quello di ridurre al minimo il “rumore chimico”, usualmente generato dall’espansione dei gas generati in fase di desolvatazione all’interno della camera di nebulizzazione, fenomeno più marcato quando si opera con flussi cospicui;
  • Successivamente all’eventuale upgrade opzionale a Trappola Ionica Lineare, il secondo quadrupolo di analisi, in ceramica ricoperta di oro, può espletare anche da trappola ionica Lineare con uscita assiale degli ioni (U.S. patent numbers 6,177,668, 6,504,148, 6,627,876, 6,703,607, 6,720,554, 6,909,089, 7,019,290, 7,049,580, 7,060,972 and 7,227,130);

Evacuazione rapida, in scansione MS, degli ioni con stato di carica singola al fine di esaltare solo quelli con più cariche (“Enhanced Multiply Charged Scan”) a tutto vantaggio del rapporto segnale rumore e della specificità.

Tutti gli esperimenti di MSMS non soffrono di “Low Mass Cut Off, tipico dei sitemi a trappola non ibridi).

Possibilità di fare MS3 facendo avvenire la frammentazione prima nella cella di collisione LINAC e poi nella trappola ionica lineare.

Capacità, inoltre, di eseguire analisi sia in modo “trappola” che “quadrupolo” che “ibrido” sullo stesso picco durante la stessa corsa cromatografica, senza necessità di ripetere l’iniezione.

  • Range di massa in modalità Triplo Quadrupolo da 5 amu a  2000 amu

(Range di massa in modalità Trappola Ionica Lineare da 50 amu a 2000 amu)

 

Gli operatori economici che ritengano di produrre e/o commercializzare prodotti aventi caratteristiche equivalenti dovranno far pervenire al seguente indirizzo pec: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo entro 15 giorni, naturali, successivi e continui dalla pubblicazione del presente avviso la seguente documentazione:

 

1.     Scheda tecnica del prodotto;

2.     Dichiarazione, esplicativa e dettagliata, attestante l’equivalenza prestazionale e cioè che le caratteristiche dell’attrezzatura ottemperino in maniera equivalente alle esigenze per le quali è richiesta la suddetta attrezzatura;

3.     Eventuali studi scientifici o altro materiale a supporto della succitata dichiarazione;

4.     Costo unitario da listino;

5.     Dichiarazione di disponibilità ad integrare tutte le necessarie informazioni che il CEINGE ritenesse opportuno acquisire.

 

 

Se, trascorsi 15 giorni dalla pubblicazione del presente avviso, il CEINGE non ricevesse alcuna comunicazione procederà all’acquisto dell’attrezzatura in oggetto attraverso procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara, di cui all’art. 63, comma 2 lettera b) del D.lgs. 50/2016.

 

 

Napoli, 3/09/2018

 

 

                                                                                                       F.to   L’amministratore Delegato                        

                                                                                                           (Dott. Mariano Giustino)

 

 

Pubblicato il 3 settembre 2018

 
© 2019 Ceinge - Biotecnologie Avanzate s.c. a r.l.
Via Gaetano Salvatore, 486, 80145, Napoli, Italia